Colmar

Mercatini di Natale in Alsazia

Dall’anno scorso abbiamo iniziato questa tradizione dei mercatini di Natale, facciamo sempre un weekend: partiamo il venerdì pomeriggio dopo il lavoro e torniamo domenica sera. Da tempo volevo visitare l’Alsazia. Mi sentirete dire spesso questa frase, infatti programmo le mie visite molto tempo prima. L’atmosfera dell’Alsazia sotto Natale è qualcosa di magnifico, tutto viene reso più magico.

Abbiamo diviso il nostro viaggio in due macrotappe: Francia e Svizzera. La Svizzera è stato scelta per spezzare il viaggio di ritorno.

In Francia abbiamo visitato, in quest’ordine, Mulhouse, Eguishem, Colmar e Starsburgo.

Abbiamo scelto due appartamenti comodi e abbordabili, in entrambi però ci è stato richiesto un supplemento per Michonne (8 euro), uno a Mulhouse e l’altro a Mutzig.

Venerdì sera ci siamo sistemati e dopo una bella dormita, il giorno seguente abbiamo scelto una pasticceria nel centro della città per fare colazione con tè e croissant, si sa sono davvero buoni quelli francesi. Poi ci siamo attivati per una visita della città.

Qualche ora più tardi abbiamo percorso la strada verso Eguishem, un paesino davvero favoloso che ricorda proprio quello delle fiabe. Lo consiglio vivamente! Troverete le tipiche case alsaziane, colorate e con le travi di legno in vista, all’interno delle quali sono ospitati i negozietti con gli articoli di Natale. Ci sono anche delle bancherelle nella piazzetta centrale, soprattutto con tipici prodotti gastronomici.

Qui ho deciso di prendere una nuova pallina per l’albero di Natale, è fortissima perché è composta da vetro infrangibile e spesso, davvero non si rompe.

Per il pranzo ci siamo invece spostati a Colmar, dove abbiamo mangiato in un ristorante tipico: crepes e galettes. Deliziose 😊. Abbiamo fatto un giro dei mercatini e della città, non dimenticandoci di scattare le nostre solite foto.

A Strasburgo invece abbiamo trovato qualche difficoltà. C’era davvero troppa gente e ci è risultato difficile passeggiare tra i mercatini e visitare la città. Abbiamo messo Michonne nel trasportino perché  ha rischiato di essere calpestata.

Il giorno seguente, tornando a casa, ci siamo fermati in Svizzera. Basilea era ciò che ci eravamo programmati di vedere, ma è stata una delusione quindi ci siamo spostati a Lucerna. Qui abbiamo mangiato un’ottima raclette. Dopo il pranzo e la passeggiata per città, siamo tornati a casa.

Nessun commento

Scrivi un commento