Chocolathuile: cioccolato e montagna

Ci siamo concessi una gita all’ appuntamento annuale con ChocoLaThuile per trascorrere un paio di giorni tra il relax del silenzio notturno delle montagne e qualche piccolo peccato di gola tra un’escursione e l’altra.

ChocoLaThuile, esattamente come CioccolaTo, è il cioccolato in tutte le sue forme, è shopping di gusto, è menu interi a base di cioccolato, è seminari ed incontri sulla storia, la cucina, i sapori e le forme del nostro vizio preferito (e meno nocivo). Noi abbiamo deciso di trascorrere una notte a La Thuile per poter assaporare meglio anche i panorami e la cucina locale. La notte l’abbiamo trascorsa al Residence Planibel, una vera icona storica della rinomata stazione sciistica. Ammettiamo di non aver avuto molte scelte, dovendo trovare una struttura che fosse accogliente e ben disposta verso i turisti con i cani. In questo gli appartamenti del Planibel Residence ci sono venuti incontro, grazie a balconi spaziosi, pavimenti di piastrelle ed un’ala dedicata della struttura dove vengono stipati gli ospiti con animali al seguito. L’unica nota negativa è il supplemento di 11 euro per gli animali domestici, ma si ripaga grazie ai prezzi non esagerati e con la superba posizione della struttura: a 30 metri dalla scuola di sci e adiacente agli impianti. Per chi invece preferisse il soggiorno in hotel, segnaliamo l’hotel Chalet Eden, che non vi chiederà un supplemento per gli animali domestici, è elegante e raffinato, con camere di design e di recente realizzazione. Il ristorante dell’hotel, poi, è tra i partecipanti a ChocoLaThuile, nell’area ristorazione, ed è qualcosa di davvero notevole. Ma torniamo al motivo della nostra visita: il cioccolato!

All’evento sono presenti moltissime cioccolaterie artigianali provenienti da tutta Italia, ma a farla da padrone sono le piccole botteghe artigiane valdostane, di cui non si sente mai parlare ma che sfoggiano il meglio di sé con l’occasione ed estasieranno il vostro palato. Nei due giorni di permanenza abbiamo avuto occasione di visitare il lago d’Arpy, raggiungibile dal colle San Carlo, subito sopra La Thuile. La gita è assolutamente poco faticosa e consigliatissima alle famiglie. E’ anche presente un numero enorme di cani, pare si tratti di una meta ambita per i padroni di animali e sinceramente capiamo anche il perché: la bellezza del lago è qualcosa di trascendentale, pare uno scenario sospeso nel tempo, dove potersi concedere picnic e attimi di relax o partire per escursioni più impegnative.

Nessun commento

Scrivi un commento