Monte Rosa rifugio pastore - My poodle life

Rifugio Pastore: pecore, cascate e marmitte

Il rifugio Pastore si trova nel Parco Naturale Alta Valsesia, a 1575 m di altezza.
La struttura giace su un bellissimo piano erboso chiamato Alpe Pile ed è circondato da baite in cui poter alloggiare.
Il tutto è incorniciato dal Monte Rosa: una vista mozzafiato.

Il panorama del rifugio: marmitte e cascate

Oltre alla magnifica vista sul Monte Rosa, ci sono diverse cascate tra cui quella dell’acqua bianca e le marmitte dei giganti.
Le marmitte dei giganti sono delle depressioni a forma di pozzo nelle rocce.
Possono essere generate da cascate site sotto i ghiacciai, denominate molini glaciali o da altri fenomeni specifici.
Ci sono anche diversi animali tra cui pecore e marmotte e se davvero fortunati potrete vedere anche dei camosci o degli stambecchi.

Pranzo al rifugio Pastore

Il rifugio offre la possibilità di un ottimo pranzo, anche se i prezzi non sono proprio modicissimi.
La varietà è alta e il cibo è più simile a un ristorante, sia come impiattamento sia come qualità del cibo, più che a un rifugio di montagna.
Noi abbiamo scelto da menu tagliere di salumi e formaggi misti che non vale assolutamente la pena, non perché non sia buono ma perché costa 24 euro e non vi danno 24 euro di roba da mangiare.
Per quanto riguarda, invece, i primi la polenta concia è ottima e i plin con fonduta di bleu, anche se un po’ più cari (14 euro a portata) sono ottimi.
I dolci sono eccezionali.
Fuori dal rifugio un cartello vi dirà che i cani non possono entrare, noi ne avevamo due, c’era anche un’amica di Michonne, Dian, quindi consiglio di chiedere sempre.
Inoltre, è possibile pernottare, previa prenotazione, in graziose casette attorno al rifugio, che quasi formano un piccolo villaggetto.

Informazioni pratiche

Consiglio di prenotare, soprattutto in alta stagione è difficilissimo trovare posto se non si ha prenotato.
Per prenotare non mandate mail, ma chiamate direttamente il rifugio. Noi abbiamo prenotato online, ma si sono persi la nostra prenotazione. Fortunatamente non c’era molta folla.
I cani possono accompagnarvi nella vostra passeggiata purché al guinzaglio, specialmente quando inizia il sentiero.

A questo link vi lascio il rimando a un’ altra gita in montagna.

Nessun commento

Scrivi un commento